dal 1999 testimone di un’evoluzione

Edizione standard da Cecchi Gori per uno dei film più recenti di Carlo Verdone. In tutti i dvd del regista romano troviamo sempre un’interessante intervista, questa volta in coppia con Claudia Gerini. Qualità A/V nella media con una sezione video in netta superiorità, visto che per la traccia audio è stata mantenuta quella originale in

Esordio per questa nuova collana Horror Club, realizzta da Minverva Pictures. Innanzitutto ci fa piacere vedere operazioni di questo tipo che cercano di riscoprire film completamente dimenticati (italiani e stranieri) che magari non saranno dei veri e propri capolavori

Uno dei film più acclamati dell’ultimo anno e, a nostro parere, uno dei più sorprendenti. Ma, cara stampa italiana, attenzione a paragonare questo Alejandro Gonzàles Inàrritu a Quentin Tarantino: ci sembra un po’ azzardato

Dopo una pausa ritornano nuovi titoli in dvd dalla CDE. Questo mese abbiamo recensito Eden e Amores Perros, due interessanti film europei. Per questo Eden, film del bravissimo Amos Gitai, abbiamo una produzione standard con extra limitatissimi.

La Fox continua in questa riedizioni di dvd già usciti con una linea editoriale alquanto discutibile. Innanzitutto la sezione video è identica alla precedente edizione, con una pellicola molto rovinata, con una resa cromatica un po’ spenta ed una grana visibile e fastidiosa. Anche le due tracce Dolby sono identiche al precedente dvd: nel primo

Finalmente Kurosawa in dvd, anche se in uno dei film meno importanti ma comunque bello ed interessante. Quello che più ci stupisce è l’assoluta mancanza di extra e una nota negativa la scelta di editare la versione con in 20 minuti in meno, destinata al mercato europeo. Era interessante avere la possibilità di vedere anche

Film italiano recente, al 99% per Cecchi Gori significa ottima qualità del dvd. Anche in questo caso non si smentisce con una bella sezione video, con colori sempre ben calibrati ed un dettaglio degno dei miglior dvd americani. Anche l’audio in Digital si comporta bene, con un’ottima dinamica ed un ricostruzione del fronte sonoro piacevole.

Edizione standard Cecchi Gori per i film italiani, con l’aggiunta di un’interessante intervista al regista. La parte video denota molto problemi come una definizione non ottimale ed una grana sempre troppo visibile che impasta per tutta la durata del film il quadro d’immagine. Alcuni salti cromatici sono veramente fastidiosi mentre la codifica Dolby Surround fa

Buona edizione di un film recentissimo ma con qualche pecca. La sezione video è più che accettabile ma con una qualità oscillante. In alcune sequenze del film avvertiamo una grana fin troppo presente, una profondità dei neri poco incisiva e una definizione generale non ottimale.

Sufficiente la qualità dell’immagine, nonostante in alcuni punti la pellicola sia molto rovinata. La parte audio è limitata dalla codifica analogica ma la resa è appena sufficiente. Extra: solo il trailer.