dal 1999 testimone di un’evoluzione

L'ibrido siliconoide è tornato! Il grande totem è sceso sulla terra! Nell'ultimo (ennesimo?) remake americano di Ultimatum alla Terra, un classico della fantascienza anni ‘50, il regista Scott Derrickson mette in campo tanto digitale, tante facce da telefilm e soprattutto tante brutte idee…Non siamo nuovi ai brutti remake di fantascienza, ci aveva provato Oliver Hirschbiegel

Per i giovani protagonisti della piovosa città di Forks nello stato di Washington è veramente difficile amare, specie se lui è un fascinoso vampiro dall'anima dannata e lei un'impacciata ragazzetta votata alle forti emozioni. Tentazioni irresistibili, lotte interiori, amore senza fine

Viviamo nell’errore e produciamo orrore: viviamo nell’errore di avere accettato come abitudine il cine-panettone e produciamo orrore lasciando invadere la nostra vita dai disumani mostri che recitano terribili gag sul grande schermo. I protagonisti de “La Fidanzata di Papà”, sono terribili ultra-mostri che abbiamo creato noi, che abbiamo nutrito invadendo le sale cinematografiche all’indomani

In tempi di scioperi, manifestazioni, cortei e scontri siamo sempre propensi a pensare che l'unico modo per ribellarsi al sistema sia quello di armarsi e creare scompiglio, senza immaginare che si potrebbe comunque dire qualcosa di importante anche senza alzare tanto polverone.Pensate che vera rivoluzione sarebbe se un giorno tutti ci ribellassimo al sistema spegnendo

Con AlbaKiara di Stefano Salvati (celebre regista di videoclip) sembra aprirsi un nuovo ciclo di cinema Pulp italiano che dovrebbe proseguire con "Un gioco da Ragazze" di Matteo Rovere e culminare con “Il passato è una terra straniera” di Daniele Vicari

Con Vicky Cristina Barcellona Woody Allen non firma un capolavoro, ma con tanta verve, freschezza e virilità dimostra di essere più interessante di tanti giovani colleghi nel parlare di intrighi e di passioni. In tempi di vacche magre, c’è da accontentarsi!

L’accoppiata Robert De Niro e Al Pacino torna sul grande schermo con una nuova “sfida” che purtroppo non ha nulla ha che fare con la precedente (The Heat) diretta dal grande Michael Mann nell’ormai lontano 1995. Il cinema americano ispirandosi al trend della propria economia sta attraversando una lunga fase in cui gioca a portare

Il panda cialtrone destinato a divenire un eroe combattente è finalmente tra noi! Dopo una spasmodica attesa all’insegna di una battente campagna pubblicitaria durata oltre un anno, il nuovo “personaggio” della DreamWorks (che sostituisce l’obsoleto e sempre poco convincente Shrek) sbarca nelle nostre sale.Riuscirà a vincere e a convincere?

Il cinema in casa è stata forse una delle più intelligenti idee che la natura umana in ambito cinematografico abbia partorito, ovviamente dopo la nascita e lo sviluppo del cinema stesso. Anche grandi registi come François Truffaut avevano intuito gli enormi vantaggi che potevano derivare al cinefilo, allo storico del cinema, a tutti, nel poter